Un po’ di silenzio e di statistiche

15 gennaio 2013 Lascia un commento

Mi sono preso una bella pausa, dallo scrivere e dalla fotografia analogica.
L’estate mi ha fermato nello sviluppo per la temperatura, l’autunno per le molte cose da fare e il poco tempo da poter dedicare alla scrittura.
Ma ora si ricomincia, sì. Il tempo finalmente volge al brutto, la temperatura è quella giusta.
E’ ora di sviluppare!

Ultimamente poi ho notato un notevole aumento delle letture dei vecchi post. Quasi doppie rispetto a quando ero attivo.
Forse è meglio se sto zitto?
Forse è solo che molta gente a Natale ha ricevuto una vecchia macchina analogica o una Polaroid. Quanti ne ho visto sui vari social che si bullavano giustamente della nuova arrivata.

E quindi ben vengano nuove generazioni di fotografi analogici! Il mondo vi aspetta.
Intanto metto qua una lista di post utili per iniziare in analogico.

La tecnica di sviluppologistica, preparazione dei prodotti chimici, preparare il rullino, lo sviluppo, l’archiviazione.
Sviluppo e saluteè pericoloso sviluppare, come si conservano i chimici
La scelta della macchina fotografica: il formato, come controllare una macchina usata, come controllare un obiettivo.

Annunci

23 novembre 2012 2 commenti

Come al solito, una grande recensione.

Interno in bakelite


Le fotocamere prodotte negli anni ’60 mi fanno letteralmente impazzire. Molto simile a questa Agfa Optima II era la Zeiss di questo post.
Iniziamo però dicendo che l’Agfa era destinata ad un pubblico meno sofisticato, più terra terra, come piace a noi.

//

I really love 60’s cameras! If you remember my Zeiss Colora, you’ll see something similar in this pctures of the Agfa Optima II.
This was an entry level camera…

Le funzioni sono base e i settaggi intuitivi. La messa a fuoco sull’ottica Prontormator ha tre posizioni: due testoline – tre figurine – montagne con chiesetta. I tempi sono A (automatico) – sincro flash – e posa B. Nel caso abbiate azzardato quest’ultima potete anche cimentarvi con i diaframmi, che vanno da 2,8 a 22.

//

Functions are basic and the overall camera looks easy to use. When you are focusing on the lens you can choose between three…

View original post 460 altre parole

Categorie:Uncategorized

13 ottobre 2012 1 commento

Interno in bakelite

La cosa strana nella foto  rientra nella schiera delle fotocamere panoramiche.
Siamo intorno al 1967 e la scritta in cirillico indica che questo pezzo era destinato al mercato interno sovietico, tra i tempi di posa manca 1/250 quindi quello che vedete è orgogliosamente un pezzo proveniente dalla prima serie prodotta.

//

This strange thing is an analogic panoramic camera.
It comes from 1967, it has a cirillic name wich means that it was sold only in USSR and it has no 1/250 exposure time marked so I can proudly say that this is one of the earliest in its production. 
 

La KMZ Horizont ha un obiettivo grandangolare rotante che gira su un asse verticale, riesce così ad imprimere su pellicola una fotografia che ha un angolo di ripresa orizzontale di 120°. Vederla in azione è veramente uno spettacolo, click! e la lente inizia a girare…

//

This KMZ Horizont…

View original post 408 altre parole

Categorie:Uncategorized

Bencini Koroll 2 (o II)

22 giugno 2012 Lascia un commento

sempre recensioni interessanti

Interno in bakelite

Non sono patriottico neanche in periodo di Europei di calcio, tuttavia questa che vedete nelle foto è una macchina tutta italiana (milanese ad essere precisi): la Bencini Koroll 2.
Una fotocamera che ho acquistato quasi per sbaglio (è figlia di una contrattazione ad un banchetto di Porta Portese) e su cui non avevo nessuna aspettativa ma posso assicurarvi che mi sta facendo veramente divertire!

//

I’m not so patriotic, even during the European Football Challenge, anyway here I’am introducing an italian camera from Milan: the Bencini Koroll 2.
I bought this one by mistake (I was negotiating for another camera in Porta Portese) and I had no expectations from it, but now I can tell you that it’s really funny!

Partiamo col dire che di Bencini Koroll 2 (prodotte dal 1961) ce ne sono almeno due versioni, hanno piccole differenze estetiche e la scritta in alcuni casi è “koroll 2”…

View original post 484 altre parole

Blog Analogico: Diary of a Messy Lady

19 giugno 2012 Lascia un commento

Oggi vi suggerisco un blog molto interessante, ricco di recensioni, fotografie, tecniche e spessore fotografico, tenuto da Romina.

Molte recensioni sul mondo lomo. Da non perdere

L’asola (ovvero la Petri 7s)

11 giugno 2012 Lascia un commento

Interno in bakelite

Questo post sarà teorico, purtroppo.
Prendendola alla larga posso dire che quest’anno ad un certo punto ho riscoperto il mercato di Porta Portese ed i suoi banchetti dell’usato fotografico. Nella prima incursione per trenta denari  ho acquistato una Kodak Instamatic e una Bencini Koroll 2, due fotocamere particolari di cui parlerò in un altro post.
La seconda incursione è andata peggio: 10 denari per una Petri 7s a telemetro esteticamente in buono stato, con tanto di custodia immacolata, senza funghi sulle ottiche e senza ruggine.
Sembrava un acquisto dignitosissimo, ma come spesso accade in queste circostanze dentro la mia “nuova” fotocamera era in agguato la tanto temuta SOLA.

//

Unfortunately this is only a theoretical post.
I recently rediscovered Porta Portese market and its photographic stands: the first time I bought two cameras for 30 € ( a Kodak  Instamatic and a Bencini Koroll 2), the second time I spent…

View original post 787 altre parole

Un piccolo pezzo di fotografia milanese se ne va: chiuso UnionFotoMarket

6 giugno 2012 2 commenti

Non che fossero i più economici sulla piazza, ma erano un punto di riferimento per chi ad esempio cercava materiale nuovo per lo sviluppo e dopo 37, causa crisi, scompaiono.
Se ti servivano rullini o chimici al volo, senza aspettare consegne internazionali, erano un’ottima soluzione.
Ora bisognerà programmare tutto con molto più anticipo.
Peccato.

Qui trovate il comunicato.