Archivio

Posts Tagged ‘mostra’

Mostra Fotografica: Robert Mapplethorpe

21 dicembre 2011 Lascia un commento

Fino al 9 aprile, al Forma di Milano, potete visitare la mostra personale di Robert Mapplethorpe.
178 fotografie del maestro newyorkese, dagli inizi con le polaroid ai corpi perfetti e statuari di uomini e donne bellissimi.
Qua una recensione della mostra.
Orario
tutti i giorni dalle 10 alle 20
Giovedì e Venerdì dalle 10 alle 22
lunedì chiuso
Costo biglietto
Intero: 7,50 euro
Ridotto: 6 euro
Scuole: 4 euro

Mostra fotografica: C’era una volta il Cinema Italiano – Giuseppe Palmas

14 dicembre 2011 Lascia un commento

All’Auditorium di Milano (Largo Mahler) sono in mostra le fotografie del paparazzo-reporter Giuseppe Palmas, ai più sconosciuto, di tutte le star e starlette del Cinema italiano.

In mostra fino al 6 gennaio 2012.

Andate a vedere Ansel Adams a Modena!

12 dicembre 2011 1 commento

E’ una minaccia!
Sono passato di corsissima a Modena ma ragazzi… se ne valeva la pena!
Moltissime fotografie del maestro dei paesaggi, alcune famosissime (es: Moonrise) e tutte stampate dalle sue abili mani.
Vederle dal vivo e non sullo schermo di un PC o su un libro è un’esperienza di un  livello completamente diverso.
La cura maniacale ai dettagli e la nitidezza di certe immagini fa veramente impressione.
La mostra continua fino al 29 gennaio, non perdetevela!

Qua avevo riportato i dettagli della mostra.

Mostra-evento FOTOGRAFICA11 – la settimana Canon della Fotografia

2 dicembre 2011 Lascia un commento

Mega evento di 5 giorni sponsorizzato da Canon a Milano, per avvicinare sempre più persone alla fotografia digitale.
Fino al 4 dicembre, mostre, incontri con fotografi italiani (non solo digitali, uno su tutti Berengo Gardin) e ingresso libero.

A Milano – LA TORNERIA Via Tortona, 32
Orari: 30 novembre 1-2 dicembre h. 18.00-22.00 / 3-4 dicembre h. 10.00-22.00
Qui trovate i calendari degli incontri, molto molto ricco: 2 dicembre, 3 dicembre e 4 dicembre.
Ci sono anche molte mostre, di cui riporto i titoli per farvi venire un po’ d’acquolina:

  • CliCiak – Fotografia e Cinema
  • Espressioni di stile sul tema della bandiera italiana – Camera della Moda
  • Freakers
  • Haiti negli occhi
  • La ferrovia transappenninica: il viaggio, i territori, la gente.
  • L’isola di vista
  • La Vespa e il cinema
  • L`occhio del cinema e il piacere del cibo
  • Un giorno nella vita dell’Italia – il nostro Paese ritratto nello stesso momento da 86 fotografi

Se siete a Milano per il weekend fateci un salto.

Mostra fotografica: Certi Sguardi – fotografie sul volontariato AA VV

1 dicembre 2011 Lascia un commento

Dal 5 dicembre lungo via Dante a Milano saranno esposte 40 fotografie di vari autori con al centro il lavoro dei volontari nel mondo.

Da non perdere! E ricordatevi, mentre fate shopping per Natale, che c’è un sacco di gente che se la passa molto male.

Mostra fotografica: Immenso e fragile, un racconto dal Nord – Ragnar Axelsson

1 dicembre 2011 Lascia un commento

Al Centro Culturale di Milano (Via Zebedia, 2)  in questi giorni e fino al 15 Febbraio, potete visitare la mostra del fotografo islandese Axelsson che espone 40 stampe in bianco e nero del nord della terra.

Tutto è estremo e il bianco e nero lo sottolinea più del colore.

Orari
Da lunedì a venerdì 10-13 / 15-18
Sabato e domenica 16-20
Giorno di chiusura martedì
Ingresso gratuito

Qui una preview delle immagini.

Mostra Fotografica: La Belle Epoque nell’obiettivo di un fotoamatore – Francesco Carbonieri

22 novembre 2011 Lascia un commento

Fondazione Fotografia (la stessa che ha realizzato la prima importantissima mostra di Ansel Adams in Italia) propone fino al 29 gennaio 2012 la mostra sulla Belle Epoque con gli scatti di Francesco Carbonieri.
La mostra raccogli una settantina di scatti, dal 1908 alla fine degli anni venti, nel pieno della Belle Epoque, la vita spensierata, i viaggi in Costa Azzurra e in Europa, prima dell’arrivo delle nubi della Seconda Guerra Mondiale.
Quasi tutte le fotografie presentate sono stereoscopie, quindi i primi approci a quello che oggi chiamiamo 3D.

Una mostra da non perdere.

A Modena, Ex Ospedale Sant’Agostino, Largo Porta Sant’Agostino, 22
Ingresso gratuito

Orari di apertura:
martedì/venerdì 11-13 / 15.30-19
sabato e festivi 11–20
lunedì chiuso

Aperture straordinarie
gio. 8 dicembre 11:00–20:00
dom. 25 dicembre 15:00–20:00
lun. 26 dicembre 11:00–20:00
dom. 1 gennaio 15:00–20:00
ven. 6 gennaio 11:00–20:00

Qui un estratto del commento al catalogo della mostra

Mostra fotografica: 11/3 fotografie di Giulio Di Sturco

16 novembre 2011 Lascia un commento

Gli amici di Open Mind Gallery ospitano dal 25 novembre 2011 al 20 gennaio 2012 questa mostra di fotografie dello Tsunami che ha colpito il Giappone a marzo.
Uno sguardo diverso dal sensazionalismo dei giornali per una tragedia umana di proporzioni gigantesche.

Pubblico la presentazione dell’evento:

“Il mio primo contatto con Giulio Di Sturco è avvenuto proprio in corrispondenza del terremoto in Giappone, quando aderì all’iniziativa “3/11 Tsunami Photo Project,” un libro fotografico digitale e collettivo sul sisma e lo tsunami che avevano devastato il mio paese.

Solo al termine del lavoro ho avuto l’occasione di incontrarlo personalmente. Avevo sempre avuto una buona sensazione circa la persona attraverso le sue foto, perché sono simpatetiche ed espressive in una maniera unica. Quando poi mi ha raccontato come aveva lavorato e scattato a Tohoku ho avuto la certezza che le mie impressioni erano corrette, e il mio istinto non aveva fallito. Molti fotografi avevano illustrato la drammaticità e la tragicità delle condizioni, mentre le sue immagini avevano un qualcosa di caldo, ed empatico. Un’attenzione verso le persone molto più che verso le macerie che li circondavano.

Ho condiviso con Giulio i miei pensieri riguardo le migliaia di fotografie eccessivamente grafiche pubblicate dopo la tragedia dell’11 marzo. Avevo la sensazione che alcuni fotografi mostrassero una certa mancanza di umanità nel modo che avevano di illustrare le proprie immagini, presentare i “loro” soggetti, tentando di rappresentare una catastrofe naturale e umana come se fosse un’opera d’arte. Ero disgustata dalle foto presentate da questi individui, e mi sentivo a disagio nel sentirle definire “entusiasmanti” o, peggio ancora, “belle”. Quello che è accaduto ha cambiato il mio modo di considerare le fotografie. Mi sono accorta, mentre mi occupavo dell’editing dei lavori presentati sul disastro di Tohoku, di essere diventata particolarmente sensibile ai sentimenti delle persone ritratte.

Giulio mi ha raccontato la sua versione della stessa storia. Mentre era in Giappone, gli era stato sconsigliato di andare in alcune zone, semplicemente perché non avrebbe trovato nulla di interessante e “notiziabile”. Giulio aveva ignorato il suggerimento, convinto che comunque ci fossero delle persone abbandonate, e che valesse la pena raccontare la loro storia. La sua perseveranza ha significato raggiungere zone e confini in prossimità dei quali gli altri fotografi si erano fermati. Le grandi sfide affrontate sono evidenti nelle foto presentate qui, in “11/3”.

Sono particolarmente contenta che sia stata prodotta una mostra dal lavoro di Giulio. Perché le sue fotografie sono umane, reali e dense. E perché le sue immagini sono quelle che io, tanto perché giapponese di nascita quanto perché curatore di professione, vorrei che la gente vedesse. Il Giappone ha ricevuto aiuti da tutto il mondo, ma la strada della ricostruzione è comunque lunga. A dispetto delle avversità, le vittime dello tsunami, comprese quelle ritratte da Giulio, hanno una volontà forte. Sono convinte, e certe, e fiduciose, che riusciranno a superare il momento di difficoltà e tornare ad una vita normale. E mi auguro che chiunque possa vedere questo, e avere i miei stessi sentimenti, di fronte a queste immagini.”

Yumi Goto

 

Open Mind: Via Dante, 12 – 20121 Milano (Italy)

Orari:
Lunedi 15:30 – 19:00
da Martedi a Sabato 10:00 – 13:00 / 15:30 – 19:00
Domenica e Lunedi mattina chiuso

Mostra fotografica: Nero su Bianco, di Ewa-Mari Johansson

11 novembre 2011 Lascia un commento

Alla Galleria 70, fino al 21 gennaio, è visitabile gratuitamente la mostra della fotografa svedese Ewa-Mari Johansson.
Un mix di sensualità e forme, donne dipinte dall’artista Anders Örnberg con motivi geometrici, ombre che dipingono a loro volta l’immagine.

Orari: da martedì a sabato 10-13.30 e 16-19.30
A Milano, Corso Di Porta Nuova 38
Tel: +39 026597809 , +39 0245483302
Qui la rece di Exibart, da cui è tratta l’immagine.

Mostra fotografica: le polaroid di Julian Schnabel al Forma di Milano

9 novembre 2011 Lascia un commento

Al FORMA di Milano, ancora pochi giorni per visitare la mostra di 80 polaroid (giganti) dell’artista americano Julian Schnabel. Un affresco della sua vita e del suo lavoro.

Aperta fino al 20 novembre.

Orario:  tutti i giorni dalle 10 alle 20. Giovedì e Venerdì dalle 10 alle 22. Lunedì chiuso
Costo biglietto Intero: 7,50 euro
Ridotto: 6 euro
Scuole: 4 euro
Per informazioni 02.5811.8067 02.8907.5419